venerdì 10 aprile 2009

Una vecchia casa del 1901.....

Da bambino guardavo incuriosito da una piccola finestra la costruzione dei nuovi agglomerati urbani degli anni 70. Abitavo in una vecchia casa del 1901 vicino alla zona centrale di Torino. Faceva freddo d'inverno , il bagno era fuori sul balcone e nonostante questo passavo ore a leggere qualsiasi libro o fumetto che mi arrivava a portata di mano, seduto sulla tazza, fredda come un iceberg. I palazzoni intanto giorno dopo giorno continuavano a crescere proprio lì dove qualche mese prima c'èra il ns campo di calcio . Ancora adesso per brevi istanti mi guardo intorno con gli occhi di quel bambino e non capisco più dove sono. Forse eravamo cosi presi dalla costruzione del formicaio urbano, da dimenticarci di mettere dentro il cemento dei palazzoni un pizzico di rispetto, amore, tolleranza. Il rispetto irrobustisce le colonne portanti , l'amore rende la casa armoniosa e la tolleranza arieggia la casa ,dandogli suoni e colori sempre diversi..

Nessun commento: